Medicina Estetica: si al ringiovanimento, ma non più di 5 anni!

Si al ritornare giovani, ma senza esagerare: al massimo di 5 anni! E’ ciò che richiedono più della metà delle donne che decidono di affidarsi alle mani di un bravo chirurgo estetico. A dirlo è un sondaggio condotto da Galderma, azienda leader nel campo dermatologico, sempre alla ricerca di soluzioni mediche innovative nel settore dell’estetica. Dalla ricerca, effettuata in 18 paesi, emerge che gli anni critici nel processo di invecchiamento delle donne sono quelli tra i 45 e 50 anni, facendo aumentare la voglia di migliorarsi, perché no, con l’aiuto della medicina estetica. In questa società dove i social network hanno preso il sopravvento, l’universo femminile si confronta e se il risultato è negativo si migliora, si ringiovanisce!
La sorpresa nei risultati del sondaggio è però un’altra: le donne non hanno come modelli d’ispirazione modelle e showgirl ventenni, ma figure di bellezza autentica e luminosa over 40, come l’attrice Monica Bellucci o addirittura la 57 enne Carolina di Monaco. Risultati confortanti che rivelano si una voglia di apparire più giovani, ma in maniera credibile e non ridicola. Vogliono tornare indietro nel tempo quanto basta per stare bene con loro stesse e con gli altri. Ma quali sono i trattamenti più richiesti?
Più o meno il 40% delle partecipanti al sondaggio scelgono la tossina botulinica e i filler per un ringiovanimento full-face e non più mirato ad una sola zona del viso. Molto importante sempre la fiducia nel medico e nella struttura per scegliere insieme il trattamento più adatto ad ogni singola necessità.